Postepay Corporate

Postepay Corporate, la prepagata per gestire tutte le spese di aziende e pubbliche amministrazioni: cos’è, come funziona, a cosa serve.

Postepay corporate

Siete titolari di un’impresa o a capo di una pubblica amministrazione e state studiando il modo di fornire ai vostri dipendenti uno strumento in grado di gestire le missioni e tutte le spese relative a scopi aziendali o istituzionali? Una soluzione per voi c’è e si chiama Carta Postepay Corporate.

Che cos’è
Si tratta di una carta prepagata ritagliata sulle esigenze di aziende e amministrazioni pubbliche. I fondi caricati sono di proprietà dell’azienda che può sempre e comunque rientrare in possesso del credito residuo trasferendolo dalla carta al proprio conto corrente.

Infatti la carta è ricaricabile solo dall’impresa e utilizzabile dai dipendenti soltanto per scopi aziendali o istituzionali nel caso di pubblica amministrazione. L’azienda gestirà le carte prepagate con le funzionalità disponibili sulla piattaforma di Corporate Banking BPIOL, tenendo sempre sott’occhio tutti i movimenti eseguiti con la carta dai dipendenti.

A cosa serve
Postepay Corporate mira a soddisfare le necessità di imprese, amministrazioni statali ed enti locali fornendo un mezzo di pagamento personalizzato a dipendenti o collaboratori che così potranno gestire, usando una sola carta, tutte le spese aziendali o istituzionali da sostenere: dal pagamento di bollettini, alla gestione dei fondi per i dipendenti in trasferta fino alle spese amministrative e così via.
 
A chi si rivolge
Postepay Corporate è destinata a quelle imprese e amministrazioni centrali e periferiche dello Stato che vogliono fornire ai dipendenti una carta prepagata per sostenere tutte le spese di trasferte e procurement aziendale.
 
Caratteristiche
Riassumiamo gli aspetti della Carta Postepay Corporate. La carte prepagate come detto possono essere richieste dall’azienda attraverso BPIOL. Una volta spedita la carta, sarà l’azienda a consegnarla al dipendente.

La ricarica della carta è prerogativa esclusiva dell’azienda, che può rientrare in possesso di eventuali eccedenze trasferendo i fondi dalla carta sul proprio conto. L’azienda o la pubblica amministrazione può sempre visualizzare da BPIOL saldo e movimenti delle carte in mano ai dipendenti.

Il plafond è pari a 10.000 euro. Postepay Corporate ha un tetto più alto e limiti di utilizzo e ricarica più elevati rispetto agli altri prodotti che si possono richiedere da BPIOL. C’è anche la possibilità di personalizzare il card design e il dipendente dell’azienda può richiedere il riconoscimento e l’attivazione della carta direttamente presso gli uffici di Poste Italiane.

Questo articolo è in collaborazione con Poste Italiane

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO