E-Commerce: cosa è, conviene e quanto costa?

Aprire un negozio online quanto costa?

e-commerce.jpg

E-Commerce vuol dire offrire ai propri clienti un altro canale per i loro acquisti, sicuro, veloce ed economico. Aprire un negozio online e vendere merci e beni su internet conviene agli imprenditori, artigiani, titolari di partita Iva?

I costi di gestione, ovviamente, sono molto più bassi rispetto ad un negozio tradizionale. Ma quanto costa aprire un negozio online?

Lo si può fare gratis, utilizzando software che consentono di realizzare e-commerce da soli, senza rivolgersi a web agency. Fermo restando che per lavorare su internet è consigliabile conoscere il mezzo, per far in modo, per esempio, di avere una buona indicizzazione nei motori di ricerca. A ciò si aggiungano le competenze riguardanti il marketing.

Ma torniamo ai costi. Per acquistare il dominio e lo spazio hosting si spendono cifre contenute (sotto i 100 euro annuali). Da prevedere anche i costi (non obbligatori, ma consigliabili) per la promozione del sito del negozio online: è possibile utilizzare campagne pubblicitarie ad hoc attraverso Google Adwords, Facebook Adv o comparatori di prezzi, negozio eBay o Amazon.

Se si sceglie la gestione e-commerce diretta (ossia con magazzino fisico) servono risorse per l'acquisto o l'affitto di un immobile e per far fronte alle spese legate alle utenze fisse. L'alternativa è rappresentata dal dropshipping che permette di avere una gestione indiretta del magazzino in quanto i prodotti venduti non sono stoccati in uno spazio fisico gestito dall'imprenditore, ma in quello di chi li produce o li commercia all'ingrosso. In pratica l’acquirente compra la merce che gli interessa dal sito e-commerce, l'imprenditore incassa e paga il fornitore (da scegliere con cura), che invia la merce al cliente finale.

Tra gli altri aspetti positivi che rendono conveniente l'apertura di un negozio online il fatto che esso permette di rivolgersi ad una clientela più ampia (senza confini geografici) che può visitarlo (e quindi, eventualmente, comprare) 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

E-Commerce | Statistiche e polemiche

Secondo l'indagine condotta da Netcomm e Human Highway, gli italiani che hanno effettuato acquisti online tra gennaio e marzo 2015 sono stati 16,9 milioni, più della metà della popolazione connessa.

Nei giorni scorsi è scoppiata una polemica perché un disegno di legge (già approvato dalla Camera e attualmente in discussione al Senato) che prevede la stretta sulla liberalizzazione degli orari dei negozi e un minimo di 6 (più 6) chiusure festive obbligatorie l’anno riguarderebbe anche l’e-commerce. In pratica anche i negozi online dovrebbero chiudere minimo 12 volte l'anno. Cosa, evidentemente, molto complicata (e decisamente poco logica) da realizzare, per ovvi motivi.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO