Agevolazioni fiscali per contratto di apprendistato

Chi può essere assunto con contratto di apprendistato e quali sono i vantaggi per lavoratore e impresa

apprendistato.jpg

Possono essere assunti con contratto di apprendistato giovani di età compresa tra 15 e 29 anni (fino al giorno precedente al compimento dei 30 anni di età). Tutte le forme di apprendistato previste dal nostro ordinamento beneficiano di incentivi di natura contributiva, economica e fiscale. Vediamoli nel dettaglio:

La contribuzione per gli apprendisti è pari al 10% e per le aziende fino a 9 dipendenti viene riconosciuto uno sgravio contributivo del 100% per i primi 3 anni di contratto (per gli anni successivi al terzo la contribuzione è pari al 10%).

È prevista la possibilità di inquadrare l’apprendista fino a due livelli inferiore rispetto alla qualifica da conseguire e di riconoscere una retribuzione pari ad una percentuale di quella prevista per un lavoratore già qualificato, secondo quanto previsto dal contratto collettivo applicato. In caso di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale al lavoratore può essere riconosciuta una retribuzione che tenga conto delle ore
di lavoro effettivamente prestate nonché delle ore di formazione nella misura del 35% del relativo monte ore complessivo.

Per quanto riguarda i benefici fiscali, sono escluse dalla base per il calcolo dell'Irap le spese sostenute per la formazione degli apprendisti. Inoltre, per i contratti sottoscritti a partire dall'1 gennaio 2015, l’intero costo sostenuto dal datore di lavoro diventa deducibile dalla base imponibile Irap.

Da segnalare che chi assume con contratto di apprendistato lavoratori iscritti nelle liste di mobilità può beneficiare della contribuzione pari al 10% per un periodo di 18 mesi.

I datori di lavoro privati che assumono con contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca (durata minima 12 mesi) riceveranno, rispettivamente, 6.000 e 4.000 euro per ogni soggetto assunto con contratto di apprendistato a tempo pieno o a tempo parziale per almeno 24 ore settimanali.

Ricordiamo, infine, che l'esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato con decorrenza nel corso del 2015 non riguarda i contratti di apprendistato. Mentre il Bonus previsto per Programma Garanzia Giovani spetta anche a chi assume giovani con contratto di apprendistato professionalizzante (purché successivo all'1 maggio 2014).

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO