Pmi tra marketing digitale e nuove strategie di comunicazione

Cosa significa per una piccola e media impresa essere presente sui social media e online

pmi-marketing-online.jpg

Nella pianificazione di una piccola e media impresa deve essere compresa anche l’adozione di strategie di marketing ben precise. In concreto il marketing consiste nel capire cosa porta i clienti a scegliere una determinata azienda. In questo senso fase fondamentale è scegliere i mercati di riferimento nei quali l’impresa pensa di poter essere competitiva.

Negli ultimi anni, quelli caratterizzati dalla crisi economica e finanziaria mondiale, sempre più imprese fanno ricorso alle digital PR, cioè ad una serie di attività online mirate a promuovere prodotti, servizi o progetti attraverso relazioni digitali. Relazioni, appunto, non soltanto di tipo tradizionale, come quelle con giornalisti, ma anche con nuove figure quali influencer, community manager, stakeholder e blogger (non a caso l’acronimo PR non è più soltanto inteso come Public Relations, ma come People Relations).

Una figura nevralgica, anche per gestire e migliorare la reputazione web, è quella del Social Media Manager, il cui contributo riguarda la pianificazione e la calendarizzazione dei contenuti sui social media come Facebook (dove, secondo i dati diffusi ad aprile scorso, sono presenti oltre 2 milioni di Pmi in tutto il mondo). Le imprese devono sempre più essere dirette verso un modello di comunicazione integrato e crossmediale: esso deve unire autorevolezza e capacità di interazione, deve prevedere il linguaggio e le dinamiche dei social ma anche quello della formalità aziendale.

La presenza sui social media deve essere orientata all'ascolto del messaggio della proprio community attraverso un monitoraggio costante; messaggio che va analizzato e decostruito sulla base delle esigenze aziendali; quindi va adattato seconda della piattaforma da utilizzare e raccontato attraverso uno storytelling efficace.

Dunque, destinare risorse e tempo al marketing è fondamentale anche per le Pmi, che, a differenza delle grandi aziende multinazionali, hanno una struttura più snella che permette quindi interventi più repentini e semplici. Senza dimenticare che il marketing digitale permette di superare le barriere fisiche e consente quindi di vendere il proprio prodotto ad una platea di clienti potenzialmente globale. Ma qui entriamo nell'ambito dell'e-commerce, di cui si è già parlato in questa sede.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO